Archivi categoria: L’ultima pagina

La riproposizione di tutte le poesie uscite in chiusura ad ogni numero della rivista.

TRAMONTANA

Liquido male, mare che rigurgita detriti: destini deviati. Rimossi ricordi lenti lenti lasciano tracce: trame di racconti raccolti in solchi già percorsi. E immagino il tuo volto rivolto alla luce del sole, solo davanti al filo spinato. Come le spine … Continua a leggere

Pubblicato in Creatività, L'ultima pagina, Senza categoria | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Quatta Quatta

Ssshhh! Non disturbate! Entrate pure, ma a passi brevi, Quatta Quatta è la città dove non dai e non ricevi, non ci sono feste, chiacchiere e schiamazzi, se sgarrate sarete presi per pazzi!   Qui vige la tempra di un … Continua a leggere

Pubblicato in L'ultima pagina | Contrassegnato , , | 1 commento

Lido d’amare

«Scendï al lido?», «Lo sai che no, prima di pranzo non scendo.» «Allora scendo da sola. Però non si può stare a dormire, ancora e ancora.»   Ora quel letto è pulito. Mi chiedo come si possa pulire la cenere che, … Continua a leggere

Digressione | Pubblicato il di | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Filastrocca del folle notturno (o del sonnambulo)

Date un pezzo di pane al folle che sogna                e un sogno da sveglio al folle che agogna.            Lasciate la notte al folle che sveglio       … Continua a leggere

Digressione | Pubblicato il di | Contrassegnato , | Lascia un commento

Distrazione

Ho un pensiero nuovo che fa: l’amore distrae l’uomo da l’amore.   Ma però poi…   Penso a Riva Trigoso: la salsedine mattutina in ghirigori di bruma agita il riposo. Disfa ghirigori di cheratina sotto il peso di bianca schiuma. … Continua a leggere

Digressione | Pubblicato il di | Contrassegnato , | Lascia un commento

Ti ho perso

Quando ho cambiato i Lego, per il pallone il pallone, per il pianoforte il pianoforte, per la sigaretta. Quando era bello avere fretta di cercar la nuova sorte e si lasciava nel cassone il passato, come un cencio abbandonato.   … Continua a leggere

Digressione | Pubblicato il di | Contrassegnato , | Lascia un commento

Una mente all’asta

Lentamente muore…(chi)? Una folata di vento porta via una foglia ingiallita e già non è più lì e già non è più verde La bellezza fa male la bellezza è verità …ma bando ai sillogismi sono coerente e tutto è … Continua a leggere

Pubblicato in L'ultima pagina | Contrassegnato | Lascia un commento